MONDIALISMO (massonico o messianico?)

Il Governo mondiale finisce in mano all’anti-Cristo. Questi perseguita gli eletti di Dio – Ebrei e non-Ebrei – e tenta di sopprimerli. L’errore di molti è di credere che il Governo mondiale dell’anti-Cristo sia – o possa essere – il Regno messianico

By

Capitolo I

DUE POTERI IN LOTTA
Il Piano distruttivo di Satana:
1 - Il progetto di Prometeo.
2 - Il progetto di Napoleone.
3 - Il progetto dei Nazisti.
4 - Il progetto dei Mondialisti.
5 - Il progetto dei Farisei.
6 - Il progetto degli Islamici.
7 - Dopo l’ “Angoscia di Giacobbe”.

Capitolo II

IL POTERE IERI
1 - Il potere umano legittimo, e quello illegittimo.
2 - La personalità di Hitler.
3 - I “Protocolli” e Hitler.
4 - Chi ha finanziato Hitler?
5 - Il sangue dei Rothschild nelle vene di Hitler?
6 - Gli Ebrei nel testamento di Hitler.
7 - Commento sul caso Hitler.

Capitolo III

IL POTERE OGGI
1 - Due Contendenti.
2 - Dittatura “illuministica” e Governo mondiale.
3 - La forza delle armi o quella dell’amore?
4 - I “Protocolli” dicono che...
5 - Il Bene e il Male si disputano la Reggenza mondiale.
6 - La Regalità dei Nuovi Eletti.
7 - Il braccio e la mente.
8 - Terrorismo.
9 - Previsioni.

Capitolo IV

IL POTERE DOMANI
1 - Il Millennio delle tre “F”.
2 - Le tre tappe del “Piano salvifico”.
3 - Morte e risurrezione del Corpo mistico di Cristo.
4 - Gesù a Maria Valtorta.
5 - Gesù a Mgr Ottavio Michelini.
6 - La Madonna a don S. Gobbi.
7 - Gesù a Marie Sevray.
8 - Gesù a JNSR.
9 - Il nuovo giorno.

Capitolo V

ISRAELE VECCHIO E ISRAELE NUOVO
1 - Un esilio dopo l’altro.
2 - Una “Shoah” dopo l’altra.
3 - Reggie Kelly e l’ “Angoscia di Giacobbe”.
4 - Due i concetti ben diversi: “Israele Popolo” e “Israele Nazione”.
5 - Popolo eletto: dal vecchio al nuovo.
6 - Israele Nazione: legittimità umana, non divina.
7 - Dal Mondialismo odierno a quello messianico.
8 - Arthur Katz agli Ebrei della diaspora.
9 - Un testamento spirituale inatteso.

***

PAROLE DI COMMIATO (Ai non-Ebrei).
PAROLE DI COMMIATO (Agli Ebrei).

 

Capitolo IV

IL POTERE DOMANI

1 - Il Millennio delle tre “F”.
2 - Le tre tappe del “Piano salvifico”.
3 - Morte e risurrezione del Corpo mistico di Cristo.
4 - Gesù a Maria Valtorta.
5 - Gesù a Mgr Ottavio Michelini.
6 - La Madonna a don S. Gobbi.
7 - Gesù a Marie Sevray.
8 - Gesù a JNSR.
9 - Il nuovo giorno.

 

1 - Il Millennio delle tre “F”.

L’uomo vive nel tempo, e il Piano salvifico di Dio si svolge lungo questo tempo, all’interno di esso. [70] Detto Piano comprende un insieme di millenni che i Padri della Chiesa dei primissimi tempi erano soliti chiamare Settimana universale [71] perché i millenni sono sette. I Padri che facevano questo discorso sono stati messi da parte dagli studiosi e poi dimenticati, ma per chi tiene ancora conto del loro pensiero i millenni trascorsi sono sei, e l’Umanità di oggi si trova all’inizio del settimo, l’ultimo della serie. [72]

Codesto settimo millennio è diverso dai precedenti. Essendo il settimo di una serie di sette, il suo posto equivale a quello della Domenica. In questo senso potrebbe essere qualificato di “Millennio domenicale”. [73] Siccome la domenica è “giorno di santificazione”, così anche il settimo Millennio potrebbe essere considerato “Millennio di Santificazione”. Come tale esso corrisponderebbe al Regno messianico, alias: Millennio felice. [74]

Il Regno messianico è un regno riservato a persone sante. Esse sapranno subire le persecuzioni dell’anti-Cristo senza odiare nessuno, anzi perdonando ai loro persecutori, come hanno fatto gli Apostoli di Gesù e tante altre persone che in passato sono state martirizzate a causa della loro fede. È proprio così che le persone sante si guadagneranno l’abito nuziale che permetterà loro d’entrare nella “Sala delle Nozze”, che è un simbolo del Regno messianico. [75] In vista di questo Regno Dio ordinerà che il grano buono sia separato dalla pula. Questo accadrà durante la Grande Tribolazione che avrà per causa la feroce persecuzione che l’anti-Cristo lancerà contro i santi di Dio. Ma Dio si servirà di questa persecuzione per filtrare e purificare l’Umanità destinata a vivere nel suo Regno santo.

Il grafico seguente rappresenta la Settimana universale, con i suoi sette millenni numerati da 1 a 7.

70, 71. 72. 73. 74. 75
  • [70] Il Piano di Salvezza che Dio ha concepito ha per scopo di permettere all’Umanità di riconquistare – al momento giusto – l’Ordine che esisteva nella Creazione prima del Peccato originale.
  • [71] Vedi, per esempio, S. Ireneo di Lione.
  • [72] Parecchi scienziati moderni dicono che l’uomo non è stato creato da Dio, e inventano cifre astronomiche per confondere le menti a proposito del tempo che gli animali avrebbero impiegato per diventare esseri umani. Le cifre che essi avanzano non sono mai le stesse. Variano da uno scienziato all’altro, e non di poco. Le voci profetiche invece sono unanimi. Affermano che l’uomo è presente sulla terra da sei mila anni.
  • [73] È la prima volta che questa espressione viene usata. Essa identifica il presente millennio illustrandone pure la funzione.
  • [74] Cf. Ap 20, 1-6. (Il testo è riprodotto nella nota 55).
  • [75] Stando alla parabola evangelica delle dieci vergini, le persone rappresentate dalle cinque vergini stolte troveranno chiusa la porta della “Sala delle Nozze”. La loro presenza nella “Sala” suddetta sarebbe una minaccia costante alla pace che deriva dalla giustizia e dall’ordine che per definizione regnano nella “Sala” stessa. La Sala rappresenta il Regno messianico, alias Millennio felice, alias Settimo Millennio, alias Millennio domenicale, alias Regno di Dio in terra.

 

Settimana universale

Questa piccola freccia indica il settimo millennio della Settimana universale.
Nella Bibbia è chiamato Millennio felice (Ap 20, 1-6), e noi lo potremmo pure chiamare:

«Millennio Felice, Festivo, Finale»
(Il Millennio delle tre F).

La Grande Tribolazione servirà da filtro purificatore
a questo millennio speciale e unico.

 

2 - Le tre tappe del “Piano salvifico”.

Il Governo mondiale è un progetto umano concepito da un gruppo elitista che vuole fare “tabula rasa” di quanto esiste nel mondo per rifare il tutto a partire da zero. [76] La trappola è di origine diabolica. L’Avversario l’ha concepita, e i suoi accoliti umani la realizzano. Non si accorgono di condurre il Genere umano alla rovina. [77]

È lecito chiedesi: “Potrebbe Dio permettere che l'Umanità si auto-distrugga prima che il suo Piano d.amore sia completato?”

È difficile ammetterlo. Chi guarda il Piano di Dio nel suo insieme si accorge che Dio ha già salvato il Genere umano a due riprese, la prima al tempo di Noè, e la seconda al tempo di Cristo. Il primo salvamento è stato di natura fisica, il secondo è stato di natura spirituale. Ci sarà un terzo salvamento? Gli attuali Profeti dicono di sì, che il Genere umano sarà salvato ancora una volta, e che codesto terzo salvamento sarà di natura divina.

La Vita divina è lo scopo del Piano salvifico di Dio. Questo Piano è triplice come la Trinità che lo ha concepito. Se la Trinità decidesse di abbandonare il Genere umano proprio adesso che la Vita divina è quasi raggiunta, questo impedirebbe al Piano salvifico di Dio di realizzare lo scopo principale per cui è stato concepito. [78]

76, 77, 78
  • [76] Alcuni di questi uomini dicono di accogliere Dio. Siccome rigettano l’amore compassionevole che è l’essenza stessa di Dio, il loro modo di accogliere Dio è solo un pro forma.
  • [77] È evidente che in vista di una supremazia finale assoluta gli eredi del potere mondiale finirebbero per battersi tra di loro. Questo provocherebbe l’autodistruzione dell’umanità perché in tale conflitto sarebbero utilizzate le armi atomiche, quelle biochimiche, e quelle derivanti dalla nanotecnologia.
  • [78] Per la Creazione è intervenuto il Padre, e per la Redenzione è intervenuto il Figlio. Ora sta per cominciare il tempo della Santificazione ed è normale che per questo intervenga il Santificatore, cioè lo Spirito Santo. Siccome Dio è trinitario – Creatore, Redentore, Santificatore – il suo Piano salvifico non termina con la Redenzione. La Redenzione è come un fiore destinato a produrre un frutto alla fine del suo ciclo. Nel nostro caso il frutto della Redenzione è la Santificazione (degli umani che accettano di essere santificati).

 

3 - Morte e risurrezione del Corpo mistico di Cristo.

Come il primo salvamento è opera del Padre, e il secondo è opera del Figlio, così il terzo, che sarà conclusivo, è opera dello Spirito Santo. Approfittando di questo suo terzo intervento Dio instaurerà nel mondo il suo Regno santo, quello che da due mila anni la sua Chiesa invoca con la preghiera del “Padre Nostro”. Nell’epistola di San Pietro questo Regno santo è descritto con le parole: “Regno d'amore e di verità, di giustizia e di pace”.

I portavoce di Dio dicono che il Creatore del mondo ha concepito questo Regno affinché l’uomo che vivrà in esso ritrovi la felicità che esisteva nel Paradiso terrestre prima della Colpa originale. Lo scopo della Grande Tribolazione che precederà la venuta di questo Regno sarà dunque di purificare il Genere umano affinché solo le persone meritevoli possano entrare in codesto Regno santo. [79]

Detto questo, anche se i fanatici dell’ “anti-Chiesa” riusciranno per un po’ a dominare il mondo, il loro potere non durerà a lungo: Tre anni? Tre anni e mezzo? Quattro? Alla fine di questo tempo il Corpo mistico di Cristo risusciterà (risusciterà glorioso come Cristo stesso è risorto) e faranno parte di esso tutti i popoli della Terra, quelli rimasti. Se tutto questo accadrà come predetto, l’inizio del Regno messianico sulla Terra coinciderà con l’avvento della Prima Risurrezione. [80]

Le prossime pagine contengono un po’ di quello che su questo argomento Dio ci trasmette tramite i suoi portavoce, che sono i Profeti cristiani contemporanei. Tra questi figurano: Maria Valtorta, Vassula Ryden, Mgr Ottavio Michelini, don Stefano Gobbi, Françoise, Marie Sevray, Luisa Piccarreta, JNSR. Già nell’Antico Testamento il profeta Amos diceva: “Il Signore non fa nulla senza prima svelare la sua idea ai suoi servitori, i profeti”. [81]

79, 80, 81
  • [79] Dal crogiuolo purificatore della Grande Tribolazione emergerà un Popolo santo, che in virtù della sua fedeltà alla Legge d’amore predicata da Cristo sarà giudicato degno di partecipare alla Vita dell’Era nuova.
  • [80] L’evangelista Giovanni parla della “Prima risurrezione” all’inizio del capitolo XX del libro dell’Apocalisse. Il passo descrive il Millennio felice, che è il Regno messianico. Tale Regno è pure descritto da Isaia nei passi che parlano della Nuova Creazione. (V. Is 11, 6-9; e Is 65,17-25).
  • [81] Am 3, 7. Quando si tratta di cose importanti, Dio ci avverte in anticipo di quanto sta per accadere. Noi diciamo: “Uomo avvisato, mezzo salvato”.

 

4 - Gesù a Maria Valtorta. [82]

Gesù dice: «Continuo a parlare ai miei precursori, a coloro che col loro olocausto preparano le vie del Signore e evangelizzano senza altra forma che non sia quella della loro vita santa. Gioite, o miei servi fedeli, che non vi accontentate di salvare la vostra anima ma vi offrite perché la Luce vinca sulle Tenebre e la salvezza sia data a molti che ora di essa non sono ansiosi. Quando sarà la mia ora non sarò solo a regnare. Voi sarete con Me. Fin da questa terra sarete con Me durante il mio Regno d’amore e di pace. Non ve l'ho forse promesso che voi sarete dove Io sarò, e che avrete un posto nel mio Regno? Come dignitari di una reggia, i vostri spiriti mi saranno corona sulla terra, servendomi come luminosi ministri, e erediteranno quel possesso della terra che Io ho promesso ai mansueti, e che diverrà possesso dei Cieli quando la Terra più non sarà.

Molto prima di quell'ora, o voi, giusti, possederete il Cielo. Esso sta già aperto a ricevervi nell'ora del vostro transito fuori dal carcere attuale. Ma allora [dopo il Giudizio ultimo] sarà possesso fulgido, completo, cognito a tutte le creature, assunzione della gloria anche della vostra carne con la quale avete conquistato il Cielo facendo di essa il principale strumento di sacrificio per fedeltà al vostro Dio.

Vincitori di Satana che la carne ha corrotta, vincitori del senso che in voi si agita per eredità di peccato e per aizzamento di Satana, possederete l'Universo insieme al vostro Dio e sarete specchi di Dio che apparirà in tutto il suo splendore nelle vostre carni glorificate. Simili al Padre sarete, o figli santi. Simili a Gesù, Figlio mio santissimo. Simili a Maria, Regina nostra.

Del Padre avrete la somiglianza intellettiva, e dei due gloriosissimi Viventi in Cielo la somiglianza umana. E poiché avere l'Intelletto è come avere la Parola e l'Amore, e dove è Uno sono i Due altri della Triade perfetta, voi avendo la somiglianza del Padre, sarete possessori di quella Perfezione che fece l.uomo simile a Lui, e lo elesse per figlio.

Prima di quell'ora sarete i dignitari del mio Figlio. Vedrete il miracolo d'amore di una Terra immersa nella pace e volta a udire Dio. Conoscerete quale sarebbe stato il vivere dell'uomo se non avesse avvilito se stesso col connubio di Satana. Non sarete defraudati di quest'ora [il Regno temporale di Dio], o amorosi seguaci dell'Amore fatto carne. » (18 novembre 1943).

82
  • [82] La lettura degli scritti di Maria Valtorta (1897-1961) ci fa amare i quattro Vangeli, e ci permette di capire meglio le profezie dell’Apocalisse.

 

5 - Gesù a Mgr Ottavio Michelini.

Gesù dice: «Figlio mio, ti confermo ancora una volta l'ora della purificazione, dopo la quale ci saranno dei cieli nuovi, una terra nuova, ed una Chiesa nuova. Evidente apparirà a tutti l'intervento decisivo di mia madre, Regina delle vittorie, come pure la mia gloria ed il mio potere, potere e gloria di vero Dio e di vero Uomo. Un’era nuova avrà corso nella storia dell'umanità. » (21 giugno 1978). [83]

83
  • [83] A Mgr Michelini Gesù confida parecchi messaggi d’interesse attuale. Questa citazione si trova alla fine del messaggio del 21 giugno 1978, e s’intitola: “Nelle condizioni che precedettero il Diluvio”. (V. Michelini, Ottavio: Confidenze di Gesù ai suoi preti e ai suoi fedeli).

 

6 - La Madonna a don Stefano Gobbi. [84]

La Madonna dice: «È vicino il Regno glorioso di Cristo che si stabilirà tra voi con la seconda venuta di Gesù nel mondo. È il suo ritorno nella gloria. È il suo glorioso ritorno per instaurare tra voi il suo Regno, e riportare tutta l'Umanità, redenta dal suo preziosissimo sangue, allo stato del suo nuovo Paradiso terrestre.» (13 ottobre 1990).

La Madonna dice: «Si avvicina il momento di un rinnovamento universale. Satana sarà sconfitto; il potere del male sarà distrutto; Gesù instaurerà il suo glorioso Regno fra voi, e saranno così formati i cieli nuovi e la terra nuova.» (1 gennaio 1995).

84
  • [84] Nel 1973 don Stefano Gobbi ha fondato il Movimento Sacedotale Mariano. Questo Movimento permette ai preti che lo desiderano, e ai laici, di riunirsi per pregare. Nel corso di questi incontri, chiamati “cenacoli”, dopo la preghiera i partecipanti ascoltano la lettura di un passo del “Libro azzurro”, che contiene i messaggi che la Madonna rivolge ai membri del suo Movimento. L’insieme mondiale di questi piccoli cenacoli finisce per costituire un “piccolo gregge” di persone pie, che la Madonna considera parte della sua “dote” personale.

 

7 - Gesù a Marie Sevray.

Gesù dice: «Alla Fine dei Tempi [...] [85] Io mi riporto al Principio, e prima di chiudere il Tempo voglio come esaurire tutti i miei poteri di Creatore! Ci sarà un rinnovamento magnifico, come uno splendido concerto universale, ogni anima che dice la sua nota, quella che gli avrà insegnato lo Spirito di luce e d'amore, lo Spirito delle divine trasformazioni. Magnifico periodo di pace! Tutto sulla terra mi darà gloria! Ogni creatura mi dirà sulla terra ciò che i miei eletti mi dicono in Cielo! » (“Divins Appels”, p. 32).

85
  • [85] Il brano seguente è di Vassula Ryden, e parla della Fine dei Tempi: «Sì, miei cari, Io vi darò la saggezza affinché essa sia la vostra compagna di viaggio e la vostra guida, e vi conduca alla santità; una santità che paralizzerà Satana per mille anni, impedendolo di interporsi tra voi e il mio Amore. Quando allora vedrete il cielo dissolversi in fiamme, e gli elementi fondere nel calore, sappiate che questo è il segno dell'inizio della promessa che vi ho fatto di darvi dei Cieli nuovi e una Terra nuova; come pure il rinnovamento della mia Chiesa, la rinascita della mia Chiesa.» (Cf. La vera Vita in Dio, 19 dicembre 1990).

 

8 - Gesù a JNSR. [86]

Gesù dice: « Scenderò dai Cieli dopo l'evangelizzazione del mondo, e allora il mio Nome sarà cantato anche dagli uccellini nel loro nido. La natura intera canterà il mio Ritorno in gloria. Il Vento d'Amore è già alle porte. Sto per arrivare. Così sia.» (20 luglio 1997).

86
  • [86] JNSR è una sigla che in francese significa: Sono un niente. Si tratta di Fernande Navarro, una madre di famiglia che vive in Francia. Gesù l’ha scelta per trasmetterci dei messaggi riguardanti l’Era nuova, la Purificazione che la deve precedere, e la Croce di Dozulé.

Gesù dice: «Il giorno in cui verrò non aspettatevi di vedermi qui o là. Vi verrà detto: sì, l.ho visto, è in tal posto. No! Vi ripeto che verrò dalle altezze del mio Cielo di gloria, e che tutti mi vedranno. Nulla è impossibile a Dio. La Purificazione è iniziata. Accettate la mia Croce che unita alla vostra vi salverà, e salverà tutti quelli che vi sono cari, perché lo sono ancora di più al mio Sacro Cuore. Allora verrò, e dirò a ciascuno di voi: La tua vita mi appartiene. Se mi segui, cammineremo insieme affinché il mondo comprenda il valore che accordo a ognuno di voi. Voglio salvare questo mondo salvando ognuno di voi. Il salvataggio della vostra Terra è un affare familiare. Il Padre ve l'ha data in eredità. Adesso è tempo di rimetterla nella sua santa mano, bella, pulita, innocente, soprattutto innocente perché il Male l.aveva trasformata in una massa informe e sporca. Allora i figli del Padre si metteranno al lavoro. Saranno guidati da Gesù, Figlio unico del Padre. Gesù verrà ad aiutare i suoi fratelli per ridare a questa Terra la bellezza che essa aveva all'origine. Metterò nei vostri cuori tanto amore, tanta forza, e lo Spirito Santo vi darà tanto ardore nella Fede, nella Speranza, nella Carità che i vostri cuori si gonfieranno come vele di velieri in competizione. Così trasformerete la vostra Terra in un giardino che sarà più bello dell'Eden. Terra nuova di Dio e degli uomini. Di che annientare l'orgoglio di Satana che non potrà più prendervi a tradimento. L'avrò respinto in fondo all'inferno, dove si batterà coi suoi simili, non con le mie anime..

Gli uomini avranno acquistato bontà e intelligenza a tal punto che la pace di Dio risiederà su tutta la Terra. ... Sì, mi vedrete, mi toccherete. Quando? Fra poco, nei prossimi giorni, dopo l'Evangelizzazione della Terra. Siete giunti ai tre quarti. Non voglio venire prima di essere sperato e chiamato: Vieni, Signore Gesù.!

Ora la sera scende su tutta la Terra. La copre e la ricoprirà ancora di più. Ci saranno sofferenze, molte pene, molte lacrime [...] Quando sentirò i miei figli, quelli del mio Cuore divino e della mia Croce luminosa, chiamarmi come fecero i miei cari Apostoli in mezzo alle onde scatenate, Aiuto! Senza di Te, Signore, ci anneghiamo!, allora verrò. Perché non ci sarà più orgoglio umano nei loro cuori. I miei figli si riconosceranno piccoli e deboli senza il loro Dio: Aiuto, Signore! Senza di te la Terra muore.! Allora verrò. [...] Verrò come un ladro che ha premura perché sta per spuntare il Nuovo Giorno.

Ormai l'orizzonte sta cercando la luce. Sta per arrivare il giorno che Dio si è scelto, giorno di gloria, di pace, di gioia, sulla Terra come in Cielo. Amen.» (28 novembre 2001).

 

9 - Il nuovo giorno.

“Ammettiamo che per volere di Dio la Chiesa di Cristo risorga veramente. Come si vivrà sulla terra dopo tale risurrezione?”

Dio ha promesso che prima della Fine del mondo la Terra gioirà di un meraviglioso periodo di pace. Questo periodo di pace io lo riconosco nel passo biblico che descrive il Millennio felice. [87] Vi si dice che alcuni esseri umani (quelli che durante la persecuzione dell’anti-Cristo saranno stati decapitati a causa della loro testimonianza a Cristo) risorgeranno gloriosi per formare la nuova Chiesa, ed eventualmente dirigerla. Questa risurrezione è chiamata Prima Risurrezione. [88] Sono convinto che con questa Risurrezione inizierà il Regno messianico, il quale, da quel che si riesce a capire, sarà simile al Paradiso terrestre.

Quando Gesù ritornerà sulla terra non ritornerà più come Redentore, ma verrà come Re glorioso. Significa che la missione di Gesù in quanto Re, sarà d’instaurare in noi e tra di noi il suo Regno santo. Questo suo secondo ritorno, che ormai è prossimo, corrisponde alla Parusia intermedia, da non confondere con la Parusia finale, la terza. [89] I risorti della Prima risurrezione riceveranno da Cristo il mandato di guidare le sorti del suo Regno santo, la cui durata potrà essere di mille anni.

87, 88, 89
  • [87] All’ora della Parusia intermedia, Gesù ritornerà nella gloria per inaugurare il suo Regno messianico. La durata di questo Regno è quella del “Millennio felice” (Ap 20, 1-6) ma per noi è difficile calcolare adesso il tempo esatto di codesto Millennio. Il motivo è che il tempo è determinato dalle circonvoluzioni astrali. Siccome nelle Scritture si parla di nuova terra e di nuovi cieli, è probabile che la configurazione astrale dei nuovi cieli non sia identica a quella attuale. Significa che il valore del nostro tempo potrebbe subire delle modifiche. Come saranno i nuovi cieli? Come sarà il nuovo tempo? È un po’ presto per dirlo.
  • [88] Ap, 20, 5-6: «Beati e santi coloro che prendono parte alla prima risurrezione. Su di loro non ha potere la seconda morte, ma saranno sacerdoti di Dio e del Cristo, e regneranno con lui per mille anni. »
  • [89] Nella dottrina attuale della Chiesa cattolica c’è un vuoto dogmatico a riguardo della Parusia intermedia. In attesa che la Chiesa si pronunci su questo tema è lecito proporre alle persone interessate i messaggi che Dio ci manda tramite i profeti cristiani contemporanei. Tra questi profeti ce ne sono anche di falsi, ma quelli autentici meritano di essere ascoltati.

Dopo i mille anni finirà per arrivare anche la Fine del Mondo, ed allora, in coincidenza con l’Apocalisse finale, l’Umanità conoscerà un ultimo sbandamento. Ciò mi dice che non tutti gli umani del tempo futuro si mostreranno degni d’elezione divina, tuttavia, molti sono coloro che essendo venuti dalle Grande Tribolazione, quella di oggi, saranno già confermati in grazia. Costoro, se vogliamo credere a San Giovanni, dopo aver regnato sulla terra per mille anni in nome di Cristo passeranno dalla felicità terrestre a quella celeste senza conoscere la morte.

Al posto di Cristo oggi c’è il suo Corpo mistico, la Chiesa. Alcuni si chiedono:

“È vero che i moderni Farisei e le nuove caste sacerdotali riusciranno a crocifiggere Cristo ancora una volta nella persona del suo Corpo mistico, la Chiesa?”

I Profeti di Dio, che sono i suoi portavoce, dicono che tale “sconfitta” fa parte del Piano divino, come quella che i Farisei hanno inflitto a Gesù due mila anni fa. [90] Sconfitta vera o apparente? Una cosa è certa: la Chiesa morirà di morte vera, come Gesù, ma non rimarrà a lungo nella tomba. Essa, come Cristo, dopo “tre giorni” risorgerà fulgida di splendore. Il destino della Chiesa è di camminare sulle tracce del suo Fondatore, prima nella morte e poi nella risurrezione. [91]

90, 91
  • [90] Quando Gesù fu crocefisso, i Farisei erano la mente, e i Romani il braccio. Oggi la scena si ripete, ma al posto di Gesù c’è il suo Corpo mistico (la Chiesa), al posto dell’esercito romano c’è quello massonico, e al posto degli antichi Farisei ci sono i Farisei moderni (gli Illuminati).
  • [ 91] Questa verità è affermata da molti Profeti cristiani contemporanei. Fra questi c’è don Stefano Gobbi, fondatore del Movimento Sacerdotale Mariano.